Utilizzo dispositivi GPS: creare traccia in formato GPX dal nostro PC

Dispositivi GPS: come creare traccia GPX dal nostro PC

img googleEarth

Con questo articolo si vuole spiegare come è possibile creare direttamente dal nostro PC una traccia in formato GPX da caricare sul nostro dispositivo GPS portatile, per poi poterla seguire durante l’escursione, qualora si vogliano affrontare nuovi itinerari di cui non si è a conoscenza di una traccia GPX e che si sceglie di pianificare a “tavolino”.

Innanzitutto bisogna creare la traccia del percorso che si desidera effettuare sul nostro PC; è possibile utilizzare Google Earth (software libero scaricabile da Internet) seguendo le indicazioni sotto riportate.

  1. dal menù a tendina: AGGIUNGI seleziona “Percorso…”
  2. nella finestra che si apre è possibile inserire il nome del percorso, la descrizione del percorso, stile e colore
  3. adesso trascinare la finestra su un lato dello schermo senza chiuderla in modo che non sia di intralcio e con il mouse iniziate a tracciare seguendo una strada o un sentiero, facendo click sulla mappa e cercando di essere il più precisi possibile. Se si sbaglia è sufficiente premere il tasto CANC della vostra tastiera per eliminare l’ultimo punto
  4. una volta completata la traccia fate click su OK per chiudere la finestra e salvare la traccia
  5. img gps
    è possibile aggiungere dei punti di interesse come ad esempio il punto di partenza, il punto di arrivo, eventuali fontane ecc. cliccando dal menù : AGGIUNGI “ segnaposto”. A questo punto si aprirà una scheda dove andrete ad inserire il nome del punto di interesse e cliccando sul pulsante affianco al rigo “nome” andrete a scegliere il simbolo che più vi piace da attribuire al segnaposto. A questo punto basta trascinare il segnaposto nel ponto che vi interessa e poi cliccare “ok” sulla scheda che si era precedentemente aperta per salvare
  6. la nuova traccia la troverete in LUOGHI nella barra laterale a sinistra che potete vedere dal menù VISUALIZZA > Barra laterale. Sarà sufficiente mettere un segno di spunta e fare un doppio click sul nome del percorso perché Google Earth visualizzi la vostra traccia
  7. è possibile visualizzare il profilo altimetrico e la distanza del percorso creato cliccando su modifica “mostra profilo elevazione
  8. il nuovo percorso può anche essere esportato come file con estensione *.kmz o *.kml (il formato kml è utilizzato anche da Google Maps) ed inviato per posta per poterlo condividere con altre persone (che abbiano Google Earth installato). Per fare ciò basta fare click col tasto dx sul nome del percorso e selezionare “Salva con nome”

img googleEarth

A questo punto basterà convertire il file KML creato in un file con estensione GPX od altre mediante l’utilizzo di servizi web (senza dover scaricare ed istallare sul proprio PC software particolari), programmi gratuiti in rete quale per esempio “GPSIES” di semplicissimo utilizzo.

L’ultimo passo da fare è importare sul proprio dispositivo GPS la traccia in formato GPX (o il formato supportato se diverso da GPX) ed andare a pedalare.

Per eventuali approfondimenti non esitate a contattarci QUI, saremo ben lieti di approfondire eventuali dubbi su questo argomento che ha un’ utilità immensa.

Buon divertimento

Commenti

Scrivi commento

No commenti.